Logo saveriani - Italia
NON SI CRESCE PER SEPARAZIONI

NON SI CRESCE PER SEPARAZIONI

30 Gennaio 2016
Giornata per la libertà religiosa - Tempio Avventista di Parma

Il tema della libertà religiosa si fa sempre più attuale in una società come quella italiana in cui convivono sempre più persone di culture e religioni differenti, per questo è stato molto significativo l'incontro che si è svolto nella comunità cristiana avventista di Parma, in cui è stata invitata tutta la città a partecipare.

Anche noi come studenti Saveriani, che ci prepariamo a lavorare a contatto diretto con persone credenti di altre religioni abbiamo partecipato all'evento che si è rivelato davvero interessante.

Erano presenti anche il sindaco di Parma Federico Pizzarotti ed il Vicario Episcopale Matteo Visioli come rappresentante della Chiesa Cattolica di Parma, due pastori della comunità avventista ed il prefetto della città.

E' stato toccato da tutti il problema dei mass-media e dell'informazione che è sempre più filtrata in base ai consumi ed alle mode del momento, per cui se un Islam violento fa notizia, e quindi vende, allora bisogna assolutamente sottolineare questo aspetto, pertanto è importante saper assumere un atteggiamento critico nei confronti delle notizie che ascoltiamo o leggiamo ogni giorno.

Tenere presente che nessuna notizia è neutrale, ma tutte partono dalla visione politica e anche commerciale dell'autore e della testata che la produce.

Interessante l'intervento del sindaco di Parma che ha proposto un modello inclusivista: tutte le religioni sono poste sullo stesso piano. Ciò non significa che ognuno debba rinunciare alla propria identità ma piuttosto ognuno è chiamato ad includere anche le altre. Ha aggiunto anche che manifestare la propria identità però non deve danneggiare o limitare quella altrui.

Don Matteo Visioli ha poi aggiunto che "una persona sia ad uno stato che ad una confessione religiosa", non basta dunque separare Chiesa e Stato, perchè "chi fa parte della Chiesa è anche parte della società civile".

Separare è la cosa più semplice, ma "non si cresce per separazioni" e "dove la libertà religiosa soffre, ne soffre l'intera società"

gabriel comunita ciad

Condividi

Social

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.