Logo saveriani - Italia

LA CHIESA CHE VERRÀ IN CONTINUA RIFORMA MISSIONARIA

LA CHIESA CHE VERRÀ IN CONTINUA RIFORMA MISSIONARIA

  • Contenuto : Free
Google Plus

L'elezione di papa Francesco ha riportato a galla il tema della riforma della Chiesa, voluta dal Vaticano II. Il rilancio da parte del vescovo di Roma del sogno riformatore del Concilio, anche in riferimento alla Chiesa italiana –  si pensi al suo intervento al Convegno ecclesiale di Firenze (10 novembre 2015) –, non significa riprendere pedissequamente i documenti conciliari, come se non fossero trascorsi oltre cinquant’anni, ma recepirne la carica o produttività trasformativa, in un mutato contesto culturale, che non è più quello moderno, ma post-moderno. I documenti del Vaticano II, infatti, nonostante le loro incertezze, incongruenze e compromessi, sprigionano valori e modelli nuovi, che chiedono mediazioni e istituzioni nuove.

Spinge in questa direzione il lògion del Vangelo di Marco, che mette in guardia i discepoli di Gesù e la prima comunità cristiana contro la tentazione di armonizzare la freschezza e la forza profetica del Vangelo con la vecchia mentalità che non è quella di Gesù: “Nessuno versa vino nuovo in otri vecchi, altrimenti il vino spaccherà gli otri, e si perdono vino e otri”. Questa è la tentazione sempre ricorrente nella Chiesa, che a soli due decenni di distanza dal Concilio, non ne recepirà più la carica trasformativa, ma ne farà una riscrittura involutiva, complice anche il nuovo Codice di diritto canonico, bloccando l’elaborazione di modelli ecclesiali adatti.

Francesco, primo papa post-conciliare – che non ha partecipato al Concilio –, riparte da questa er- meneutica evangelica del Vaticano II, rimettendo al centro della vita della Chiesa la sua necessaria riforma, consapevole che solo una Chiesa semper reformanda (in continua riforma) può ovviare al- l’implosione o cedimento delle sue strutture (gli otri) e alla perdita della sua forza profetica (il vino). In passato si immaginava la riforma della e nella Chiesa attraverso riforme parziali, di alcuni soggetti ecclesiali, soprattutto quelli clericali o della vita religiosa. Oggi, in una Chiesa concepita come popolo di Dio, dove tutti sono soggetti integrati e interagenti, non è più pensabile riformare in una prospettiva di separatezza clericale, mettendo il futuro del Vangelo e della Chiesa nelle mani di un solo soggetto (quello clericale). Inoltre, d’accordo con la tesi di Karl Rahner, che nel 1966 affermava che il Vaticano II rappresenta il primo Concilio di una Chiesa finalmente mondiale e interculturale ma, allo stesso tempo, l’ultimo di una cristianità euro-atlantica, oggi solo una trasformazione all’altezza delle nuove sfide della globalizzazione può ovviare al suo cedimento strutturale. Le sfide globali della diversità religiosa e culturale, dell’ingiustizia e dell’inequità, dell’alterità e dell’etica ecc. potranno essere adeguatamente affrontate solo con un processo di decentralizzazione e un rinnovato servizio del vescovo di Roma all’unità delle Chiese.

Anche per questo papa Francesco parla di una riforma “missionaria” della Chiesa, non solo per rispondere agli aneliti di riforma, spesso interrotti, che vengono dai suoi margini missionari e dal basso, dove essa è chiamata in maniera più esplicita a fare attenzione alla diversità e all’alterità, all’incontro e al dialogo con tradizioni religiose e sistemi sociali differenti, ma anche per rendere più trasparente la sua identità e vocazione missionaria, toccandone in profondità l’agire pastorale, coniugando la fedeltà al Vangelo dell’amore di Dio per tutti i popoli e l’impegno a testimoniarlo in modo credibile e dicibile alle donne e agli uomini di ogni tempo.

Per abbonarsi a MissioneOggi

OnLine

€20,00

  • IN TUTTO IL MONDO
  • 1 anno
  • Versione Cartacea
  • Versione Digitale/OnLine
  • Archivio Digitale

Cartaceo + OnLine

€35,00

  • IN ITALIA
  • 1 anno
  • Versione Cartacea
  • Versione Digitale/OnLine
  • Archivio digitale

Sostenitore

€50,00

  • IN ITALIA
  • 1 anno
  • Versione Cartacea
  • Versione Digitale/Online
  • Archivio Digitale
  • Banning Poverty 2018
  • Banche armate
  • Campagna Stop TTIP
  • Campagna italiana contro le mine
  • Editrice Missionaria Italiana
  • Nigrizia
  • Mosaico di pace

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.