Logo saveriani - Italia

CAMPAGNA ICAN “ITALIA RIPENSACI”, ISTRUZIONI PER PARTECIPARE

CAMPAGNA ICAN “ITALIA RIPENSACI”, ISTRUZIONI  PER PARTECIPARE

  • Contenuto : Free
Google Plus

“Missione Oggi” partecipa alla Campagna “Italia ripensaci”, invitando i suoi lettori e amici a firmare le due cartoline (il cui facsimile è riportato a fianco) presso il gruppo locale incaricato e raccogliendo le firme nella sede di Brescia insieme al locale Movimento Nonviolento.

Di seguito le istruzioni per partecipare.

CAMPAGNA ICAN “ITALIA RIPENSACI”, ISTRUZIONI  PER PARTECIPARE

Lisa Clark
Padova, 24 febbraio 2018

Il 7 luglio 2017 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato il Trattato internazionale che per la prima volta mette al bando le armi nucleari. Hanno votato a favore 122 paesi. Il trattato, giuridicamente vincolante, entrerà in vigore quando 50 Stati lo avranno ratificato. L’Italia non ha partecipato ai lavori della Commissione speciale creata dall’Onu e non ha votato. Riteniamo che anche l’Italia debba dire il suo forte “no” alle armi nucleari!

Per sensibilizzare l’opinione pubblica e per fare pressione sul governo perché anche l'Italia aderisca al Trattato, è partita la nuova fase di mobilitazione di "Italia, ripensaci", la campagna promossa da“Senzatomica” e da “Rete italiana per il Disarmo”. In tutto il territorio nazionale verranno distribuite cartoline che i cittadini potranno sottoscrivere e che verranno indirizzate al Presidente del Consiglio, a cui saranno consegnate il 7 luglio 2018. Si tratta di compilare due cartoline, che si staccano al centro lungo la linea perforata.

La prima, con l’immagine della manifestazione davanti all'Onu – con la scritta “Ban The Bomb” (“Al bando la bomba”) – riporta sul retro la dichiarazione di chi aderisce alla campagna ICAN e che si impegna perché l'Italia aderisca al Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari. Questa cartolina rimane alla persona che firma, come ricordo e stimolo a continuare il proprio impegno.

La seconda, indirizzata al Presidente del Consiglio, riporta le richieste specifiche al Governo e deve essere compilata da chi aderisce alla campagna. Sul retro, sono stampati il logo della campagna "Italia ripensaci" con la prima pagina del Trattato: come tutti i trattati internazionali adottati dalle Nazioni Unite, viene redatto nelle sei lingue ufficiali. Questa seconda cartolina va restituita al gruppo locale che ha organizzato il banchetto o la distribuzione dei materiali nella zona/città di chi ha firmato.

Chi può firmare la cartolina?

Possono firmare tutti coloro che sottoscrivono l'obiettivo della campagna, anche i minorenni. Ma la campagna “Italia, ripensaci” ritiene che sarebbe più efficace che i ragazzi e i giovani che aderiscono lo facciano in maniera collettiva.

Segreteria operativa gestita da: “Beati i costruttori di pace”,

Via A. da Tempo 2, Padova. Scrivere a:

per informazioni  su come ricevere cartoline.

CAPPELLANI  MILITARI SENZA  STELLETTE

p. Alex Zanotelli, Direttore responsabile Mosaico di pace
mons. Giovanni Ricchiuti, Presidente nazionale Pax Christi
d. Renato Sacco, Coordinatore nazionale Pax Christi
Sergio Paronetto, Presidente Centro Studi Economico-Sociali per la Pace di Pax Christi

BISCEGLIE, 15 MARZO 2018

“L’8 febbraio è stato approvato ‘lo schema d’Intesa tra la Repubblica Italiana e la Santa Sede sull’assistenza spirituale alle Forze Armate’. Purtroppo, ‘l’inquadramento, lo stato giuridico, la retribuzione, le funzioni e la disciplina dei cappellani militari restano quasi le stesse di prima” (Alex Zanotelli, Mosaico di Pace, marzo 2018). Stesso inquadramento militare dei cappellani, quindi, stesse stellette e stessi stipendi. Unica novità: la riduzione dei cappellani, dagli attuali 204 a 162. Ora l’Intesa “sarà sottoposta alla firma delle due parti, Stato e Santa Sede, e il suo contenuto dovrà essere recepito con apposito disegno di legge” del Parlamento.

L’iter è ancora lungo. È ancora possibile rivedere l’Intesa, anche perché lo stretto connubio tra Forze Armate e cappellani militari è in contrasto con il Vangelo e con quanto ci ha insegnato Gesù che va nella direzione della nonviolenza. Chiediamo che venga abolito l’inquadramento militare dei cappellani e che l’assistenza spirituale al personale militare sia data alla pastorale ordinaria.

Per adesioni e sottoscrizioni:

www.mosaicodipace.it

Per abbonarsi a MissioneOggi

OnLine

€20,00

  • IN TUTTO IL MONDO
  • 1 anno
  • Versione Cartacea
  • Versione Digitale/OnLine
  • Archivio Digitale

Cartaceo + OnLine

€35,00

  • IN ITALIA
  • 1 anno
  • Versione Cartacea
  • Versione Digitale/OnLine
  • Archivio digitale

Sostenitore

€50,00

  • IN ITALIA
  • 1 anno
  • Versione Cartacea
  • Versione Digitale/Online
  • Archivio Digitale
  • Banning Poverty 2018
  • Banche armate
  • Campagna Stop TTIP
  • Campagna italiana contro le mine
  • Editrice Missionaria Italiana
  • Nigrizia
  • Mosaico di pace

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.