Logo saveriani - Italia

#velodicoio: i giovani parlano alla chiesa

#velodicoio: i giovani parlano alla chiesa
Google Plus

Si terrà dal 3 al 28 ottobre il Sinodo che papa Francesco ha voluto dedicare ai giovani. Un’occasione per ascoltare soprattutto chi non frequenta la chiesa o ambiti religiosi in generale. Uno strumento utile per fornire il proprio contributo è il portale www.velodicoio.it, progetto messo a punto dal Servizio Nazionale per la pastorale giovanile della CEI. L’obiettivo è esplorare ambizioni, speranze e paure delle giovani generazioni e offrire loro un’opportunità di espressione in vista del Sinodo sul tema “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”.
Non si tratta di un sondaggio, ma di uno strumento che favorisce un confronto di gruppo - a scuola, in università, nei gruppi parrocchiali e in quelli informali - su alcune tematiche della vita dei giovani, raccolte intorno a dieci parole chiave: ricerca, fare casa, incontri, complessità, legami, cura, gratuità, credibilità, direzione, progetti.
Ogni giovane tra i 16 e i 29 anni può esprimersi nei tempi e con i linguaggi che preferisce. Sarebbe bello che un genitore, un nonno o un amico di famiglia, segnali l’opportunità ai giovani che forse ritengono questi incontri una perdita di tempo o addirittura qualcosa che non li riguardi. Il periodo dell’ascolto si conclude a maggio. Poi, a giugno, le singole diocesi rifletteranno sul materiale raccolto per arrivare a una sintesi che apra a nuove prospettive per la pastorale giovanile. Dal 3 al 10 agosto, da tutte le diocesi, partiranno una serie di pellegrinaggi che confluiranno, l’11 e 12 agosto, in un grande incontro con papa Francesco a Roma.
“Siamo tutti d’accordo sulla necessità di metterci in ascolto dei giovani - spiega don Michele Falabretti, responsabile del Servizio Nazionale per la pastorale giovanile - ma, come fare? Questo portale offre a tutti la possibilità di riconoscere nell’esperienza di vita di ogni persona il punto di partenza per un confronto alla pari, dove esiste un terreno comune che non sono le opinioni, ma le dinamiche più profonde della vita”.

I campi estivi organizzati dai saveriani e gli incontri diocesani in vista del Sinodo ci dicono che la chiesa non vuole vivere di… rendita, ma s’interroga anche sul suo futuro per capire disagi, domande e speranze di donne e uomini del domani. Altre informazioni sul Sinodo si possono trovare sul sito http://www.synod2018.va

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.