Logo saveriani - Italia

Si raffredderà l’amore di molti

Si raffredderà l’amore di molti
Google Plus

Cari fratelli e sorelle, mi lascio ispirare da un’espressione di Gesù: “Per il dilagare dell’iniquità l’amore di molti si raffredderà” (Mt 24,12). Questa frase si trova nel discorso che riguarda la fine dei tempi. Gesù descrive la situazione in cui potrebbe trovarsi la comunità: di fronte ad eventi dolorosi, alcuni falsi profeti inganneranno molti, tanto da minacciare di spegnere nei cuori la carità, centro del Vangelo.

 I falsi profeti sono come “incantatori di serpenti”. Approfittano delle emozioni umane per portare le persone dove vogliono loro. Quanti sono suggestionati dalle lusinghe del piacere o incantati dall’illusione del denaro. Quanti cadono preda della solitudine! Altri falsi profeti sono quei “ciarlatani” che offrono soluzioni immediate alle sofferenze: la droga, relazioni “usa e getta”, guadagni facili ma disonesti! Quanti sono in una vita completamente virtuale, in rapporti privi di senso! Ognuno di noi esamini se è minacciato da falsi profeti.

Quali segnali indicano che in noi l’amore rischia di spegnersi? L’avidità per il denaro, il rifiuto di Dio. Tutto ciò si tramuta in violenza che si volge contro coloro che sono ritenuti una minaccia: il bambino non ancora nato, l’anziano malato, l’ospite di passaggio, lo straniero, il prossimo che non corrisponde alle nostre attese. Anche il creato è testimone silenzioso di questo raffreddamento della carità: la terra avvelenata, i mari inquinati, i cieli solcati da macchine che fanno piovere strumenti di morte.

Dedichiamo più tempo alla preghiera, cercando la consolazione in Dio. L’esercizio dell’elemosina ci libera dall’avidità e ci aiuta a scoprire che l’altro è mio fratello: ciò che ho non è mai solo mio. È un vero e proprio stile di vita, condividere i beni, occasione per prendere parte alla Provvidenza di Dio verso i suoi figli. Il digiuno ci fa sperimentare ciò che provano quanti conoscono la fame e ci fa più attenti a Dio e al prossimo. Se, come noi, siete afflitti dal dilagare dell’iniquità nel mondo, se vi preoccupa il gelo che paralizza i cuori, se vedete venire meno il senso di comune umanità, unitevi a noi per invocare insieme Dio, per digiunare e insieme a noi donare quanto potete per aiutare i fratelli!

Messaggio per la Quaresima 2018

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.