Logo saveriani - Italia

Quasi un salto all’indietro

Quasi un salto all’indietro
Google Plus

Da cinquant’anni serviamo la parrocchia S. Antonio a Martina Franca. Ricordo le prime volte, quando andavo a predicare la Novena dell’Immacolata attraverso la vecchia strada dell’Orimini. Di notte, al rientro, tra quelle curve al buio non c’era anima viva. Grazie don Dino che ci hai offerto la possibilità di commemorare questo cinquantennio di amicizia attraverso la Giornata missionaria. Oggi la missione ci interpella in modo nuovo con i nostri fratelli immigrati, che non sempre trovano conferma in quello che noi missionari abbiamo loro predicato. Vicino alla casa di Lama, noi abbiamo tre case di accoglienza, dove ha fatto visita p. Tony Senno, che ci racconta la sua esperienza. p. Stefano Coronese, sx

pu Cataldo don VitoSu invito del parroco don Vito Cataldo Lepraro (nella foto), l’11 marzo abbiamo celebrato una Giornata missionaria nella parrocchia S. Antonio di Martina Franca: sette celebrazioni eucaristiche (cinque in mattinata e due in serata) della quarta domenica di Quaresima. Per me, rientrato da poco dalle missioni, è stato bello raccontare la bellezza della vita missionaria.

Questa giornata ha fatto subito affiorare il ricordo delle classiche e grandiose Giornate missionarie del passato, quando incontravamo i vari gruppi parrocchiali, tenevamo conferenze e proiettavamo documentari missionari. Tutte queste attività, poi, venivano focalizzate nella liturgia domenicale, celebrata con l’aiuto di cartelloni, sussidi missionari… A Martina Franca la giornata missionaria è stata semplice, ma ugualmente incisiva, grazie alla spontaneità e generosità dei fedeli. Di buon mattino ci siamo messi in strada, p. Carmelo ed io, per giungere in parrocchia puntuali per le 8. Eravamo carichi di rosari missionari, libretti di commento, buste per le offerte, libri di formazione missionaria e cartelloni. Grazie alla preziosa collaborazione di Tonino, fratello del compianto saveriano martinese p. Giuseppe Chiarelli, abbiamo incollato alla porta del mini-atrio della chiesa due cartelloni missionari: il primo con alcune frasi incisive di animazione missionaria, il secondo con alcuni cenni riguardanti i tratti essenziali del carisma missionario dei saveriani.

All’interno, Tonino ha piazzato un tavolino con rosari, fascicoli e libri e si è dedicato con grande competenza alla vendita e alla distribuzione delle buste per le offerte. Noi ci siamo dedicati alla celebrazione eucaristica e alla confessione dei fedeli. Abbiamo trovato persone con lo sguardo attento e interessato; tutti recepivano con grande interesse il messaggio missionario, che non si sovrapponeva forzatamente alle letture domenicali, ma da esse fluiva spontaneamente. L’invito era ad allargare la fede e il cuore alla mondialità. Pure le confessioni erano serrate, motivate anche dal messaggio dell’omelia. Sono continuate senza sosta oltre la durata dell’Eucarestia. Al termine della giornata abbiamo constatato con soddisfazione che rosari, fascicoli e libri erano stati venduti in abbondanza. Ciò stava ad indicare che qualcosa di importante aveva toccato e scosso il cuore dei fedeli.

Desidero sottolineare la simpatica vivacità con cui i bambini dell’Eucarestia delle 10 hanno partecipato alla mia omelia “dialogata”, ovvero con domande-risposte riguardanti il tema domenicale, illustrato anche con interessanti esempi missionari. Speriamo che il seme gettato nel cuore di questi bravi ragazzi germogli anche in senso vocazionale. Il nostro augurio è che, con la benedizione del Signore, rimanga fortemente inciso nel cuore di tutti i fedeli, piccoli e grandi, incontrati quella domenica, l’anima del nostro messaggio: è missionario ogni battezzato che, coinvolto dall’amore appassionato del Cristo, con la parola e con l’esempio, si sforza di annunciare il suo amore redentore a tutte le persone del mondo, a partire da chi incontra ogni giorno sul suo cammino. Ma il frutto più bello sarebbe qualche vocazione missionaria secondo il carisma di S. Guido Maria Conforti.

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.