Logo saveriani - Italia

P. Augusto Luca in cielo

P. Augusto Luca in cielo
Google Plus

Il centenario p. Augusto Luca è tornato alla Casa del Padre il 12 marzo. Aveva quasi 101 anni, essendo nato il 21 aprile 1917 a Mure di Molvena (VI). Entrato dai saveriani di Vicenza, ebbe la fortuna di conoscere il vescovo Conforti, subendone il fascino al punto che, in seguito, scriverà molti libri sul padre Fondatore, sull’Istituto e sui tanti personaggi legati alla Parma dei tempi di mons. Conforti e delle partenze dei saveriani in Cina e in altre parti del mondo. Quando era delegato della Direzione generale per le missioni, visitò e scrisse interessanti relazioni su ognuna. Fu direttore del primo Centro editoriale saveriano, della rivista “Fede e Civiltà”. Fu anche rettore dell’Istituto Conforti di via Aurelia a Roma per i saveriani che frequentavano le Università Pontificie. Seguirono i lunghi anni di permanenza a Parma, dove ricoprì l’incarico di delegato del vescovo per le religiose e i religiosi della diocesi. Non si contano le sue presentazioni di libri e riviste; articoli e consultazioni per l’aggiornamento di statuti e costituzioni, alla luce del Concilio Vaticano II, furono molto apprezzati da diverse congregazioni.
Continueremo a fare memoria di un affabile missionario, vivace narratore fino all’ultimo. Lo sguardo era sempre attento e interessato a tutte le novità del mondo, di cui le riviste missionarie e gli altri mezzi di comunicazione lo tenevano informato. Ne è prova il contributo offerto per i 70 anni del nostro giornale, di cui è stato uno degli ispiratori e fondatori, pubblicato nel numero di dicembre 2017, da cui è stato ricavato il video che potete vedere sul nostro sito www.saveriani.it e nella pagina facebook giornalems. Grazie, p. Augusto, per questo ultimo inaspettato regalo.

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.