Logo saveriani - Italia

L’approdo sulla via di Gesù

L’approdo sulla via di Gesù

La Pasqua di quest’anno (16 aprile 2017) è stata la mia prima a Salerno. Come ho vissuto questo momento decisivo della mia adesione a Gesù? Preferirei definirlo con il verbo “camminare”.

Avere fiducia è possibile

Il camminare è un movimento sia fisico che mentale-spirituale. Fisicamente, perché ci spostiamo da un luogo all’altro. E durante la quaresima sono stato in qualche gruppo e parrocchia per la confessione, la veglia di preghiera e il ritiro. È stato molto impegnativo rimanere seduto tre-quattro ore di seguito nel confessionale. Però, nello stesso tempo, mi sono incamminato spiritualmente a incontrare Gesù nel cuore sincero e bisognoso delle persone, che chiedevano il perdono per i peccati commessi. Desideravano essere illuminate dalla Parola di Dio ascoltata e meditata in un ritiro. È confortante poter invocare e glorificare Dio nella preghiera.

Incontrando questa gente umile, fiduciosa, aperta a confrontarsi con Dio, mi sono sentito incoraggiato e chiamato a comportarmi anch’io così, davanti a Dio.

La gente mi ha fatto capire che era possibile avere fiducia nell’amore.

Siamo tutti un po’ Lazzaro

Un passo biblico che mi ha colpito molto durante la quaresima era l’episodio in cui Gesù è andato a vedere l’amico Lazzaro, sepolto da quattro giorni, per risuscitarlo (Gv 11,1-45). In effetti, è il traguardo di ciò che gli succederà a Gerusalemme: la sua morte e risurrezione. Dopo aver visto il pianto di Marta, Maria e tanta altra gente, ha chiesto: “Dove lo avete posto?”. Gli dicono: “Vieni a vedere”. Tre anni prima, Gesù aveva detto quasi la stessa frase (“venite a vedere”) ai due discepoli di Giovanni che volevano sapere dove lui abitava. Questi due discepoli si sono messi in cammino per stare insieme a Lui e per conoscerlo.

In prossimità della sua Pasqua, a Gesù è stato chiesto di venire a vedere Lazzaro nel sepolcro. E Lazzaro siamo noi nella nostra umanità, debolezza, incapacità di lasciarci amare come Lui ci ama. La Pasqua, quindi, è la meta del cammino sulla via di Gesù.

È bello incontrarlo mentre si avvia a salvarci, amandoci fino alla morte in croce. Buon cammino verso l’amore puro!

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.