Logo saveriani - Italia

Il coraggio del primo annuncio

Il coraggio del primo annuncio
Google Plus

Domenica 25 febbraio 2018 si è svolto a Oristano il Convegno regionale dei catechisti della Sardegna. L’evento è stato preparato con attenzione da parte dell’Ufficio catechistico regionale della Conferenza episcopale sarda. Nella bella Cattedrale di Oristano hanno partecipato centinaia di catechiste e catechisti, provenienti da tutte le 10 diocesi della Sardegna. Il tema era “Il coraggio del Primo Annuncio”, attorno al quale sono ruotati interventi, riflessioni, tempi di preghiera e celebrazioni.

La realtà del “Primo Annuncio” ci interpella in questo tempo che Dio ci affida con le sue sfide storiche. Siamo chiamati a riflettere come far emergere gli interrogativi, le domande, lo stupore davanti al mistero, di cui il Primo Annuncio di Gesù rappresenta, insieme, la risposta e la gioia del mondo, della nostra vita, del nostro essere chiesa. Il Convegno ci ha aiutato a creare unità d’intenti, a convergere sul centro della storia che è Gesù e su ciò che egli ha vissuto, detto, operato, lasciato in eredità alla sua chiesa, affinché continui a testimoniarlo nel mondo.
Il primo annuncio riguarda aspetti diversi, i quali trovano il loro senso in Gesù, orizzonte di ogni storia sensata. Egli illumina la nostra vita, da lui troviamo ispirazione nei comportamenti e nelle scelte della vita. In vista del suo Regno, è finalizzata ogni seria catechesi che voglia cercare il bene di ogni donna e uomo del nostro tempo. È una catechesi che deve dare speranza in questa vita e nella vita per sempre con Dio.

ca catechisti Oristano 02L’incontro dei catechisti della Sardegna è iniziato alle 9 con l’accoglienza dei vari partecipanti; alle 10 abbiamo continuato con la preghiera introduttiva e la Lectio Divina, guidata da mons. Gian Franco Saba, arcivescovo di Sassari. Alle 10,45 s’è tenuto l’intervento del prof. Luca Diotallevi, sociologo, sul tema “Attori, strutture e culture della catechesi nelle diocesi della Sardegna”. È stata un’interessante riflessione sulle situazioni attuali della catechesi e su alcune caratteristiche tipiche del contesto sociale della Sardegna; a questa conferenza ha fatto seguito un dibattito con vari interventi.

I “laboratori tematici”, in prospettiva dell’iniziazione cristiana 7-14 anni erano 12, ognuno coordinato da un animatore: 1. Famiglia e catechesi 2. Comunicare oggi nella catechesi 3. Catechesi esperienziale in ambito associativo 4. Liturgia e catechesi 5. Percorsi catechistici pre e post battesimale 6. Catechesi con le persone disabili 7. Catechesi e insegnamento della religione cattolica 8. Arte e catechesi 9. La Bibbia nella catechesi 10. Ispirazione catecumenale della catechesi 11. Carità e catechesi 12. Catechesi nella preadolescenza.
La Celebrazione Eucaristica finale è stata presieduta dall’arcivescovo di Oristano, mons. Ignazio Sanna, e concelebrata da alcuni vescovi e numerosi presbiteri. Mons. Sanna ci ha intrattenuti sul tema del Convegno e sul grande compito che da sempre investe i catechisti nella chiesa: uomini del servizio, del coraggio, che servono nella gioia e vivono della speranza di Gesù.

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.