Logo saveriani - Italia

Ascoltare senza pregiudizi

Ascoltare senza pregiudizi
Lui di Salerno, lei di un paesino del leccese, si incontrano ragazzini in occasione di un campo di lavoro e di formazione missionaria nella casa saveriana di Salerno. Così Luciano e Rosina si raccontano per la rubrica “Vivere la missione”.

È il settembre 1970. Da lì la nostra storia si sviluppa sotto le ali del Saverio, nella condivisione del sogno del Conforti "fare del mondo una sola famiglia".

Ci definiscono alcuni numeri: abbiamo insieme 129 anni, i saveriani fanno parte della nostra vita da 46 anni, siamo sposati da 41 e laici saveriani da 17. La saverianità, l’amicizia fraterna con alcuni missionari ha riempito la nostra vita e anche quella dei nostri figli e nipoti.

Il nostro impegno nell'animazione missionaria si è sviluppato soprattutto verso i giovani e in varie mostre missionarie e interculturali. Ora, sempre più limitati da vari acciacchi, ci troviamo a ridefinire il nostro impegno. Nella consapevolezza dei numerosi problemi sociali, delle sofferenze di tanti fratelli, delle enormi sfide che si presentano, ci rendiamo conto che la nostra vocazione è metterci umilmente al servizio, secondo i modi che quotidianamente ci viene richiesto.

Infatti solo Cristo fa la missione, noi non siamo che suoi strumenti.

E il nostro ruolo in tutto questo? Ritornare alla primaria vocazione "Fare del mondo una sola famiglia", sforzandoci di essere sempre più disponibili all'accoglienza e all’ascolto senza pregiudizi.

Luciano e Rosina.

Questo sito utilizza cookies per garantire le proprie funzionalità ed agevolare la navigazione agli utenti, secondo la privacy, copyright & cookies policy
Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.